Come avere prestiti senza busta pagaIn un mondo dove la precarietà e la mancanza di un posto di lavoro si fa sempre più diffusa, non tutti hanno una busta paga. Purtroppo è un fatto che le finanziarie di solito rilasciano dei prestiti solo in presenza di garanzie serie, quindi di un reddito da lavoro dipendente certificato o da lavoro autonomo sempre certificato dalle precedente dichiarazioni dei redditi. Ma che succede a chi non ha una busta paga o comunque non può dimostrarla, ad esempio perché è costretto a lavorare in nero? Ebbene in questo caso dovrebbe chiedere dei finanziamenti senza busta paga.

Alcune finanziarie, infatti, erogano questo tipo di prestiti a coloro che non hanno una busta paga. Essendo il rischio più grande per la finanziaria (chi non ha un reddito documentabile potrebbe non essere in grado di pagare tutte le rate) i tassi di interesse sono di solito più elevato, il che è una beffa perché coloro che li chiedono sono proprio coloro che si trovano nelle situazioni economiche peggiori. Quindi non ci aspettiamo di ricevere offerte a tassi contenuti se non abbiamo un’adeguata busta paga. Inoltre le finanziarie richiedono anche la presenza di un garante, che possa appunto garantire che il prestito sia restituito con gli interessi.

Tipicamente il giovane precario in cerca di consumi voluttuari che non si potrebbe permettere si rivolge ad una finanziaria per richiedere un prestito e fornisce la garanzia di un genitore. Altri situazioni, più drammatiche, sono di coloro che sono davvero privi di reddito e magari anche di un genitore danaroso pronto a garantire. In questo caso il prestito senza busta paga potrebbe essere necessario per la sopravvivenza di una famiglia e quindi ci troviamo in una situazione che potremmo definire drammatica.

Purtroppo è proprio di queste situazioni drammatiche che si approfittano alcuni truffatori. Visto che le finanziarie serie, in assenza di garanzie dirette o almeno indirette, non concedono prestiti, questi truffatori aprono finanziarie fantasma promettendo prestiti senza busta paga e senza garanzia a tutti. Richiedono però, per avviare la pratica, una cifra di denaro, anche 200 euro. Tutti noi possiamo immaginare che, intascati i 200 euro, il prestito non sarà mai erogato. Purtroppo chi ha bisogno di un prestito senza busta paga e non può fornire garanzia difficilmente riceverà il prestito e rischia solo di subire truffe o di, addirittura, di finire nelle mani degli usurai. In questo caso posso dare due consigli: se il finanziamento non è strettamente necessario meglio soprassedere. Se invece è necessario per la sopravvivenza, provare a chiedere aiuto alle istituzioni, a parenti o amici, alle onlus…

Se Ti Piace Condividilo!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrShare on StumbleUpon